Connessione alla GUI di Linux da Windows

| | 6 Comments

In questo articolo verrà trattata la visualizzazione delle applicazioni dotate di GUI e lanciabili tramite una connessione SSH stabilita da Windows verso un host Linux con l’ausilio del client Putty.

Vediamo i preparativi e ciò che ci potrà servire per fare il tutto.

Prima di tutto dobbiamo disporre su Windows di Putty e dobbiamo configurarlo per la connessione verso il nostro host linux tramite il protocollo SSH. Quindi se non lo abbiamo scarichiamo il programma da qui.

Una volta scaricato Putty avviamolo:

  • Alla voce “Host Name (or ip address)” mettiamo l’ip o il [email protected] della macchina Linux cui connetterci.
  • Alla voce “Connection Type” selezioniamo SSH.
  • Ed infine alla voce “Saved session” scriviamo il nome che vogliamo dare a questa connessione e clicchiamo su “Save”.
  • Clicchiamo su open e ci verranno chiesti user e password per entrare nel sistema o solo la password nel caso in cui in “Host name” abbiamo optato per la scelta di mettere “[email protected]_ip”.
  • Scriviamo “yes” per accettare la trasmissione della chiave di sicurezza ed ora se tutto è andato bene siamo loggati in remoto tramite console nella nostra macchina Linux.

Adesso una volta testata la connessione possiamo chiudere Putty ed interrompere la nostra sessione di prova.

Per emulare l’X display fornito da Linux dobbiamo ora installare su Windows il tool Xming reperibile a questo indirizzo.

Lanciamo l’installazione di Xming, ci verrà chiesto durante questa se possediamo una versione di Putty installata sul sistema o “Portable”. Selezioniamo “Portable” ed andiamo avanti fino a terminare l’installazione e diciamo di non lanciare Xming al termine di questa.

Ora tutto ciò che ci serve su Linux per avviare la connessione all’X display sono i pacchetti xserver-xorg-core e xorg che devono essere installati sulla macchina host. Quindi se la macchina host dispone di una GUI quale Gnome o KDE questi pacchetti saranno già installati, altrimenti se la macchina funge solo da riga di comando e non abbiamo installato alcuna GUI dovremo installarli da noi.

Qui c’è il sorgente di xserver-xorg-core e qui quelli di xorg

Agli utenti Debian è consigliabile installaro tramite il comando “apt-get install xserver-xorg-core xorg”

Ed a quelli Fedora “yum install xserver-org-core xorg”, evitando così inutili compilazioni del sorgente.

Una volta che abbiamo fatto il tutto torniamo sulla macchina Windows, andiamo in Programmi e cerchiamo Xming. Lanciamo ora Xming e poi avviamo Putty connettendoci al nostro host.

Una volta connessi proviamo a lanciare da riga di comando una delle applicazioni grafiche installate sulla nostra macchia Linux ad esempio xterm od altre apps grafiche che vogliamo installare e vediamo se il tutto ha funzionato.

Ricordo se dovessero comparire messaggi di errore quali

Fatal server error:
Server is already active for display 0
 If this server is no longer running, remove /tmp/.X0-lock
 and start again.

vuol dire che il nostro host sta già utilizzando in locale la GUI e quindi sarà necessario avviare ad esempio un altro display magari il numero 1 (visto che quello 0 è in uso) tramite il comando “startx — :1”

O in maniera più semplice ed alternativa andare in Programmi –> Xming –> X-Launch e impostare 1 nel campo “display”, poi spuntare la voce “Start a program”, cliccare su avanti, selezionare la voce “Using Putty” ed immettere nei campi sottostanti l’ip dell’host, il nome utente con cui connettersi e la password.

Tags: , , , ,

Category: Computer, Sistemi operativi, Software

About the Author ()