Bitlocker: come proteggere una chiavetta USB

| | 6 Comments

Quale modo più facile di dare i propri dati in mano a sconosciuti se non quello di perdere una chiavetta USB su cui ci sono memorizzate informazioni sensibili. Come direbbe qualcuno: meglio prevenire che curare. Basta cioè proteggere la nostra pennina USB con password e limiteremo al massimo i danni in caso di smarrimento.

Come usare Bitlocker

Forse non tutti sanno che nel nuovo sistema operativo Windows Seven, c’è un’utility che si chiama BitLocker e che serve a proteggere e criptare un qualsiasi drive del PC: una partizione o una unità esterna.

L’uso è semplicissimo e nel caso di una pennina USB, basta cliccare col tasto destro del mouse sulla relativa lettera dell’unità da Risorse del Computer e selezionare la voce Turn on BitLocker.

A questo punto partirà il programma di criptaggio in cui ci verrà chiesto di inserire la password o l’utilizzo di una smart card per sbloccare la chiavetta. Ovviamente consigliamo nel caso di chiavette di usare la password in quato più sicuro e pratico.

Perchè non usare Bitlocker

Questo è ovviamente un sistema molto facile e pratico per chi utilizza la sua chiavetta in ambienti in cui è installato Windows Seven. Se invece dobiamo accedere ai dati presenti sulla pennina tramite un sistema operativo Windows precedente come Vista o Windows XP, allora sarà necessario usare un tool per la lettura della chiavetta che in caso contrario sarebbe segnalata addirittura come non formattata. Ovviamente non apriamo neanche la parentesi Linux in quanto pur essendoci delle soluzioni in fase di sviluppo, non esistono ancora dei software in grado di far funzionare bene BitLocker su tale SO.

Il tool per Windows si chiama BitLocker To Go Reader e come dice il nome stesso è solamente un reader, cioè possiamo leggere ma non modificare i file della chiavetta. Questa è una grande restrizione nell’utilizzo di questo software di cui possiamo notare l’unico pregio nel fatto che sia molto semplice da usare e configurare. Ovviamente tali restrizioni non le ritroviamo in caso in cui volessimo proteggere un’intera partizione del nostro PC.

Alternativa a BitLocker

Una valida alternativa a BitLocker è un software gratuito che si chiama True Crypt il quale pur essendo un pò più macchinoso nell’utilizzo, garantisce una maggiore compatibilità con molti sistemi operativi. Ecco qua una guida al suo utilizzo.

Tags: , , , ,

Category: Windows Seven

About the Author ()