VMware Player in crash su Fedora 12? Ecco come risolvere!

| | 5 Comments

vmwareOggi parleremo di problemi inerenti l’installazione di VMware Player su Fedora 12 e sui crash che avvengono una volta che proviamo a lanciare il Player dopo averlo installato sul sistema.
Il primo dei problemi e non il minore è sicuramente il sistema di sicurezza che ormai da anni questa distro adotta, ovvero il fastidiosissimo SElinux (Security Linux).
Questo tool seppur fatto bene viene installato sul sistema di default ed impedisce a qualsiasi apps che tenta di modificare il sistema o di accedere alla rete di svolgere correttamente il proprio lavoro. Diciamo che è consigliabile usarlo su di un server dove la sicurezza non è mai abbastanza, dopo tutto è pur sempre un tool sviluppato con l’ausilio dell’NSA (National Security Agency).

Ma ora torniamo al nostro problema principale, l’installazione di VMplayer!

Per prima cosa dobbiamo disabilitare SElinux dal nostro sistema (fidatevi di me se state lavorando lato utente serve a ben poco).
Quindi andiamo in alto nella barra dei menù di Gnome e seguiamo questa procedura

  • “Sistema –> Amministrazione –> SElinux Management” ed avviamolo.
  • Impostiamo su “Disabilitato” la “Modalità Enforcing predefinita del sistema”
  • Impostiamo su “Disabilitato” la “Modalità Enforcing corrente”
  • Lasciamo inalterato “Tipo di Policy predefinita del Sistema”
  • Spuntiamo la voce “Etichetta al riavvio successivo”
  • Riavviamo il sistema

Ora dobbiamo scaricare da qui VMplayer 3 versione Linux (ricordiamoci di registrarci al sito per accedere al download).

Logghiamoci da terminale nella directory dove abbiamo scaricato il file come “root” quindi diamo il comando “su” ed inseriamo la nostra password.

Adesso pochi passi e ci siamo, digitiamo da terminale “chmod u+x nome_file_scaricato.bundle” per abilitare su questo file i permessi di modifica e di esecuzione all’utente che stiamo usando ovvero “root”.

Poi lanciamo il file in questo modo digitando “./nome_file_scaricato.bundle” e seguiamo i passi dell’installazione guidata di VMplayer.

Una volta installato lanciamo il programma, ci apparirà una finestra che ci richiede il path di installazione degli header del kernel di fedora (che di default non sono installati col sistema).

Annotiamo quindi il file che ci serve che sarà sicuro denominato dall’estensione “.rpm” e andiamo qui per cercarlo (ricordatevi di chiudere VMplayer).

Una volta scaricato apriamo ancora una volta il terminale, autentichiamoci come utente “root” ed andiamo nella cartella dove abbiamo scaricato il file.

Digitiamo “rpm -Uvh nome_file_scaricato.rpm” . Partirà così l’installazione degli headers. Adesso non ci resta che avviare VMplayer e selezionare “install” alla finestra che ci si presenterà.

Se una volta configurato dovesse inaspettatamente chiudersi dopo pochi secondi dall’avvio dobbiamo seguire questa semplice procedura. Apriamo per l’ennesima volta il terminale, autentichiamoci come “root” ancora una volta e spostiamoci in questa dir “/usr/lib/vmware/lib” ora diamo il seguente comando “mv libcurl.so.4 libcurl.so.4.old”

A questo punto non dovremmo avere altri problemi e potremo usare tranquillamente VMware.

Tags: , , ,

Category: Sistemi operativi, Tecnologia

About the Author ()