Software per il partizionamento del disco rigido

| | 5 Comments

Esistono svariati software che consentono il partizionamento del vostro dicso rigido. Questa, come è facile intuire, è una procedura che potrebbe anche incorrere alla perdita dei dati.

Nella maggior parte dei casi la procedura ha sempre un esito positivo e senza problemi, ma fare un backup dei file più importanti, è un’ottima idea in caso in cui ci si stia preparando a aggiungere/ridimensionare/eliminare partizioni.

In questo articolo analizzeremo un software gratuito che ci permette di modificare facilmente la struttura dei nostri dischi rigidi.

Software consigliato

Per chi volesse modificare la struttura del proprio drive e possiede già una copia di Windows Vista o Windows Seven installata, la procedura potrebbe essere anche effettuata dal pannello di controllo. L’utilizzo del software che sto per proporre offre comunque una maggiore potenzialità sulle operazioni che si possono effettuare sul drive, infatti, da Windows per esempio, se voleste rimpicciolire l’unità C potreste scoprire con enorme dispiacere che non potete decidere liberamente della dimensione, perchè Windows non permette che l’unità dove è installato il sistema operativo, diventi “troppo” piccola.

PatredMagic non è proprio un software, ma è un sistema operativo Linux che oltre ad avere il software Partition Editor preinstallato, contiene anche altri tool di mantenimento e di analisi per il PC.

Utilizzo di Parted Magic

Per utilizzare Parted Magic, bisogna scaricare l’iso (gratuitamente) direttamente dal suo sito nella sezione download.

Da questa pagina è possibile seguire i consigli dati per la creazione del cd usando diversi software di masterizzazione.

Il Cd creato sarà un CD bootable, cioè capace di avviare il vostro PC senza dover avviare Windows o qualsiasi altro sistema operativo presente sul disco rigido.

Il sistema operativo Parted Magic

Parted Magic, presenta il software principale che è quello relativo alla gestione delle unità.

Possiamo inoltre trovare un’ampia gamma di software per il recovery dei dati.

La creazione/modifica delle partizioni è abbastanza intuitiva tramite l’interfaccia grafica molto semplice, per cui non mi soffermo ad eventuali approfondimenti in merito.

Il fatto di non essere legati al sistema operativo, ci da la possibilità di effettuare svariate operazioni senza alcuna limitazione.

Questa libertà di esecuzione potrebbe portare anche a fare parecchi danni, quindi massima attenzione!

Tags: , , ,

Category: Linux

About the Author ()