Sicurezza delle reti wireless

| | 2 Comments

Tutte le grandi città così come i centri più piccoli sono stati invasi dalle reti wireless. Sono molto comode, non c’è nulla da dire.

E’ possibile collegarsi ad Internet in qualsiasi punto della casa senza dover magari tirare fili tra le stanze o fare buchi nei muri. Tuttavia le reti wireless possono anche essere pericolose dal punto di vista della privacy, perchè è impossibile evitare che il traffico tra il vostro portatile o netbook e l’access point venga intercettato.

Infatti le reti wireless usano le onde radio per trasmettere i dati e queste onde attraversano tranquillamente e indisturbate i muri degli edifici specialmente quelli più vecchi che non contengono maglie metalliche.

Le maglie metalliche con fori minori di 12 centimetri tipicamente riescono a depotenziare il segnale di molto, visto che la lughezza dell’onda usata dalle comuni reti a 2,4 GHZ è proprio di 12 cm. Ulteriori informazioni su http://it.wikipedia.org/wiki/IEEE_802.11

La prima cosa che ci viene in mente è quella di cifrare i dati in trasmissione con qualche codifica, ma questo potrebbe non essere sufficiente (come è descritto nel seguente articolo cracking wep): l’uso della codifica WEP non basta poiché in pochi minuti è possibile catturare la password WEP e collegarsi all’access point. Conviene utilizzare il protocollo di sicurezza WPA che è più robusto.

Un’altra cosa utile per circoscrivere il problema della cattura del traffico è la riduzione della potenza del segnale WIFI. Abbassando la potenza dell’access point e dei dispositivi collegati è possibile limitare l’area coperta dal segnale così che coloro che vorrebbero carpirvi le password o sniffare il vostro traffico sarebbero costretti ad avvicinarsi alla fonte rendendosi probabilmente più visibili.

Tags: , , , ,

Category: Computer, Sicurezza

About the Author ()