Identificata un’altra vittima: Maria D’Introna, la giovane sposina di Biella che non sapeva nuotare

| | 1 Comment

È stato identificato il corpo di una delle due donne recuperate oggi sul relitto della Costa Concordia.
Si tratta di Maria D’Introno, una ragazza di soli 30 anni.

Maria era pugliese, originaria di Corato(Bari), e attualmente viveva a Cavaglià(Biella), assieme al marito, Vincenzo Rosselli.

La giovane si era imbarcata sulla nave assieme al marito, ai suoceri Martire Rosselli e Lucia Perrone, e al cognato
Antonio Roselli con la moglie di quest’ultimo, Luciana. La crociera era il regalo dei figli ai suoceri, in onore dei loro
50 anni di matrimonio. Una famiglia unita e felice. Un idillio spezzato.


Tutti sono sopravvissuti, eccetto lei. Maria non sapeva nuotare ed era terrorizzata dall’acqua; indossava un giubbotto salvagente,
ma molto probabilmente quando tutti si sono buttati, lei, spaventata e in preda allo shock, è risalita sulla nave.

La giovane viveva a Biella dal 2005, ma i suoi funerali si terranno a Corato, la sua città originaria.

Leggi anche:
– Come rippare un DVD
– Come scaricare video di YouTube
– Le donne più belle del mondo
– Max Payne 3 arriverà più tardi del previsto
– Messaggi gratis con il tuo cellulare
– Google Maps il gioco
– Come conquistare una Donna

Segui i miei articoli su Facebook

Tags: , , , ,

Category: Cronaca

About the Author ()