Il turismo dell’orrore: dopo Avetrana, adesso l’Isola del Giglio

| | 1 Comment

Purtroppo non si fa più solo turismo “per piacere”. Adesso la nuova parola d’ordine è turismo “dell’orrore”.
Immaginavamo già che anche l’Isola del Giglio sarebbe stata presa di mira dalla solita gente morbosa e un pò stupida,
che non si sa per quale strano gusto dell’orrido si diverte a visitare posti che sono stati protagonisti di tragedie.
Era già successo a Erba, dove due esseri immondi quali Olindo e Rosa avevano a sangue freddo sterminato un’interga famiglia, ma più di recente era anche successo ad Avetrana, scenario della morte di una ragazzina di soli 15 anni, Sarah Scazzi.

Da giorni è ormai iniziato il pellegrinaggio di persone all’ Isola del Giglio. Tutti armati di macchine fotografiche
e videocamere, tutti esaltati per questo squallido voyeurismo macabro.


Non sono solo italiani: moltissimi sono i francesi e russi.

C’è addirittura chi giustifica la cosa: infatti fare “gite” al Giglio sarebbe un’esperienza epocale, dal momento che la Concordia resterà nella storia come il Titanic. Noi ci permettiamo di dissentire: e anzi, vorremmo che tutta questa gente si mettesse nei panni dei familiari delle vittime, dei dispersi o anche solo nei panni dei miracolosi superstiti che hanno vissuto questa terribile esperienza.

Addirittura dalle fanpage pro Schettino create da amici e parenti dell’uomo, adesso si condannano gli abitanti toscani che secondo loro sarebbero gente che ha speculato sulla tragedia: anche qui ci permettiamo di dissentire. Vorremmo ricordare ai fan del Capitano Schettino chi sono state le persone ad aiutare i superstiti con coperte e altri generi di prima necessità. Sono stati proprio gli abitanti del Giglio, fareste bene a ricordarlo.

Leggi anche:
– Come rippare un DVD
– Come scaricare video di YouTube
– Le donne più belle del mondo
– Max Payne 3 arriverà più tardi del previsto
– Messaggi gratis con il tuo cellulare
– Google Maps il gioco
– Come conquistare una Donna

Segui i miei articoli su Facebook

Tags: , , , , ,

Category: Cronaca

About the Author ()