Esplorare il lato oscuro della tecnologia

| | 0 Comments

Illuminato in una stanza buia, un nero hard disk esterno distrutto è gettato a terra. E’ solo quando agli spettatori viene detto che cosa contiene l’unità (cinque milioni di dollari di contenuti scaricati illegalmente, secondo i detentori del copyright) che l’opera assume un significato.
Il pezzo, intitolato “5 milioni di dollari 1 terabyte”, fa parte della mostra punta a Transmediale, una festa popolare di Berlino che si concentra sulla intersezione di arte e cultura digitale.
Come la nuova tecnologia-startup capitale d’Europa, Berlino ospita perfetta per l’evento. Il titolo di quest’anno in/compatibile trae ispirazione dalle attuali turbolenze sociali e politiche, dalla crisi economica, dal movimento “hacktivism” online, così come dagli sviluppi tecnologici e dalle culture derivanti, quindi sia dal mondo reale e virtuale.
Jacob Lillemose (autore), si propone di esplorare il prezzo che paghiamo per le comodità di cui godiamo in conseguenza del progresso tecnologico.

La sua semplice  opera riesce a impostare le canne sinuose di dinamismo tecnologico in netto contrasto con la vecchia quercia statica delle istituzioni umane.
Le sue 35 opere d’arte esposte sono principalmente video (Transmediale un tempo era un festival di video), ma includono anche fotografie, slideshow e album musicali, anche completi.
Entrando nella sala espositiva, la sua ossessione per oscurità è immediatamente evidente.
Quasi nero come la pece, lo spazio cavernoso è illuminata solo dalle opere d’arte.
La cultura dell’usa e getta della tecnologia di oggi da parte dei consumatori, insieme con una tendenza verso il capitalista obsolescenza pianificata sul lato dei costruttori, significa che centinaia di milioni di tonnellate di rifiuti elettronici viene prodotto ogni anno. La stragrande maggioranza proviene dal mondo sviluppato e finisce nei paesi in via di sviluppo, dove provoca devastazione ambientale e rischi per la salute enormi per coloro che lavorano nel commercio fiorente di riciclaggio.
Nella galleria è presente un’ immagine di una discarica immensa in Ghana piena di “e-waste”.
Oltre a costringerci a contemplare le implicazioni preoccupanti delle nuove tecnologie, la mostra offre poche soluzioni. Per Lillemose, questo è in realtà un punto chiave. La tecnologia risolve molti problemi, ma così facendo ne crea di nuovi e senza precedenti.
Attraverso il suo spettacolo Lillemose evidenzia la necessità di nuovi approcci per risolvere questi problemi, suggerendo di fermarsi e di riflettere sulle conseguenze complesse delle nostre invenzioni.

Tags: , , , ,

Category: Tecnologia

About the Author ()